Fratelli, siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto: siate lieti. La vostra amabilità sia nota a tutti. Il Signore è vicino!

Fil 4, 4

Stiamo accendendo molte candele in questo periodo. Piccole luci che fendono le tenebre delle lunghe ore di buio. E quelle più possenti del nostro cuore. Ho accolto con gioia la luce della pace che viene dalla grotta di Betlemme. Una fiammella che parte dalla lampada perennemente accesa della grotta per arrivare nelle nostre case come gesto di vicinanza, di calore, di pace e di attesa di un mondo migliore.

Essa è segno di una buona azione che ci impegnamo ad assumere verso qualcuno. Così la luce diventa concreta e rimane accesa per sempre, non solo a Natale. Questa, in fondo, è la scommessa di noi cristianì: portare sempre la gioia a chi l’ha smarrita. E’ quella della risurrezione. Prima ha innondato i nostri cuori, poi le persone che vivono con noi. Il Signore è vicino a tutti. Questo il nostro forte e tenace annuncio natalizio.